[Montaggio] Mantua Model: Super Avant Pro 1/8 2WD


Share

Dopo la vittoria alla gara di Endurance Classsic 2WD di Jesolo la Mantua Model ha deciso di commercializzare la versione della Super Avant con tutti gli optional utilizzati per l’evento.
Gli optional che differenziano la versione Pro dalla versione Standard sono:
il differenziale con la cassa in ergal
gli adattatori anteriori per i cerchi Mugen e Kyosho con dado autobloccante da 17mm
il mozzo anteriore dotato della regolazione per la campanatura
il disco del freno in acciaio
la puleggia posteriore XL in ergal
adattatori posteriori per cerchi Mugen Kyosho.

L’avantreno è montato su un basculino ancorato al telaio con tre viti, tra il telaio e il basculino sono presenti 3 spessori in gomma (1 per vite) in questo modo le due parti possono flettere tra loro per adattari meglio alle asperità del terreno. Sul basculino è presente anche la colonnina del salva servo, quest’ultimo è lo storico salva servo SG presente in moltissimi modelli ormai vintage.

L’adattatore anteriore è realizzato in alluminio e ruota su cuscinetti, è dotato di dado da 17 mm e permette il montaggio dei cerchi Mugen e Kyosho.
Il perno del porta mozzo è composto da due parti il perno ed un eccentrico, ruotando la parte eccentrica è possibile variare la campanatura anteriore.
L’eccentrico permette sei regolazioni differenri, la regolazione è mantenuta da una vite autofilettante che lo blocca alla forcella anteriore.
Questi optional sono stati realizzati dalla Mantua Model e dalla TG1hobby, quest’ultimo famoso produttore della Gloria Red 2wd.

Il serbatoio è quello SG già presente su altri modelli della MM, è fissato al telaio per mezzo di due colonnine di plastica. I porta servi trovano posto sul lato destro del telaio e sono i classici porta servi usati su quasi tutti i modelli di rigide 2wd. Sempre sul lato destro troviamo la basetta porta batterie, al lato opposto invece trova spazio la basetta porta ricevente.

Gli adattatori dei mozzi posteriori aumentano il diametro di quest’ultimi portandolo a 12mm, questo ci permette di utilizzare cerchi Mugen o Kyosho, lo sgancio rapido è realizzato in materiale plastico e se pur progettato per un mozzo di diametro 10 mm svolge egregiamente il suo compito anche con il mozzo da 12 mm.
Le spalline del castello posteriore sono realizzate in materiale plastico, sulla spallina destra vi è la guida per la camma del freno e l’alloggiamento delle pastiglie del freno. Il differenziale è dotato di cassa in ergal e ingranaggi in acciaio, per allineare la corona del differenziale nella giusta posizione va inserito un’apposito distanziale di alluminio tra le parti. La puleggia della trasmissione è realizzata in ergal, per garantire il giusto bloccaggio della puleggia sull’assale della trasmissione è necessario effettuare su quest’ultimo una spinatura piatta, in questo modo il grano della puleggia si bloccherà sull’assale evitando cosi lo slittamento tra le parti.
I semiassi girano su cuscinetti e sono ancorati al telaio per mezzo di quattro supporti, due per semiasse.
E’ possibile effettuare una leggera campanatura delle ruote inserendo dei spessori tra i supporti esterni dei semiassi e il telaio.

Share

Gettermachine

Informazioni su Gettermachine

Credo che il modellismo abbia fatto sempre parte del mio DNA, ricordo infatti che sin da piccolo avevo la passione di lavorare con degli attrezzi, costruire oggetti, aprire giocattoli per verificare come fossero fatti al loro interno e per capirne il loro funzionamento. A consacrare questa mia passione fu una macchinina radiocomandata con motore a miscela che mi fu regalata per il mio decimo compleanno nel lontano 1986. Negli anni, questa mia passione si è sempre più consolidata fino ad abbracciare diversi settori modellistici e collezionistici, gokin, A/F, prop repliche, busti, auro r/c etc. Dal 1991 sono sulla rete come vortice11 e gettermachine, e dal 2006 ho dato vita al forum MetalRobot e ai siti gokin.it, metalrobot.it e onroadrc.it!