[Montaggio] Mantua Model: Intrepid Brain LF 2WD 1/8


Share

La Mantua Model ha da poco rilasciato la nuova Intrepid LF Brain che di fatto manda in pensionamento la versione Montecarlo uscita circa un anno prima. Tra gli aggiornamenti più evidenti ed importanti spicca lo spostamente del servo dello sterzo dalla piastra radio al basculino dell’avantreno e l’ancoraggio su quest’ultimo anche della colonnina del salvaservo. Il nuovo basculino è ancorato al telaio con solo due perni come la versione Montecarlo ma sono più vicini tra loro, è stata questa la modifica che ha permesso alla MM di spostare il servo. I sganci rapidi sono in alluminio e il mozzo anteriore accetta cerchi Mugen e Kyosho. Ho sostituito il supporto dell’ assale anteriore realizzato in materiale plastico con quello optional realizzato in ergal. Nuovissimo è anche il paraurti anteriore.

La piastra radio ha un nuovo disegno e ha conservato lo spazio per il posizionamento del trasponder personale. Completamente nuovo è il serbatoio, ora è presente una paratia antimiscela e un bocchettone con il collo più alto che ne facilita i rifornimenti.

Le spalline posteriori, il differenziale, e tutti gli organi della trasmissione sono invariati rispetto la versione Montecarlo. Io ho sostituito le spalline di scatola con quelle optional in ergal scomponibili che facilitano la sosistuzione del differenziale e la sostituzione della cinghia posteriore. Nel kit sono inclusi di serie tre differenti bracci superiori posteriori, il che ci permette di effettuare 3 possibili configurazioni di passo +3mm, 0 e –3mm. Completamente nuovo il telaio che grazie alla presenza di nuove fresature si presenta migliorato nelle torsioni. La trasmissione è ora del tipo con passo rpp3.
Il differenziale è con la cassa in ergal e gli ingranaggi sono in acciaio, è possibile sostituire i satelliti e i planetari ottenendo le seguenti configurazioni: 20-10, 16-12 e 12-12.

 

Share

Gettermachine

Informazioni su Gettermachine

Credo che il modellismo abbia fatto sempre parte del mio DNA, ricordo infatti che sin da piccolo avevo la passione di lavorare con degli attrezzi, costruire oggetti, aprire giocattoli per verificare come fossero fatti al loro interno e per capirne il loro funzionamento. A consacrare questa mia passione fu una macchinina radiocomandata con motore a miscela che mi fu regalata per il mio decimo compleanno nel lontano 1986. Negli anni, questa mia passione si è sempre più consolidata fino ad abbracciare diversi settori modellistici e collezionistici, gokin, A/F, prop repliche, busti, auro r/c etc. Dal 1991 sono sulla rete come vortice11 e gettermachine, e dal 2006 ho dato vita al forum MetalRobot e ai siti gokin.it, metalrobot.it e onroadrc.it!