TORNITURA CONICA


Share

La tornitura conica di un pezzo consiste nell’asportare del materiale dalla circonferenza esterna della testa fino ad ottenere, appunto, un cono. Ricordatevi che, quando lavorate con un pezzo relativamente corto, quindi abbastanza rigido, potete affidarvi solo alla tenuta del mandrino. Se il pezzo è relativamente lungo, potete ricorrere alla mezza luna, ma non alla contro-punta, in quanto andrete a lavorare sulla testa del pezzo.

Fissate il pezzo nel mandrino e serrate le mascelle fino a toccare il pezzo; ruotate manualmente il mandrino e controllate che tutte le ganasce siano a contatto con il nostro pezzo. Se tutto è ok, serrate fino in fondo il mandrino. Questo controllo serve per centrare il più possibile il pezzo; così facendo, girerà parallelo all’asse centrale del tornio. Ora dovrete ruotare la torretta porta utensili; molti torni, come il mio, possono farla ruotare svitando due viti a brugola sotto la slitta.

Altri, invece, possono far ruotare la testa motrice. Se il vostro tornio non può far ruotare né la torretta né la testa motrice, non preoccupatevi, sicuramente è possibile installare un accessorio che vi aiuterà a svolgere questo tipo di lavorazione. Per trovare l’angolo di lavoro che vi serve, consultate il tamburo graduato su cui ruota la torretta.

Scegliete ora uno strumento da taglio con una punta appuntita. Scelto l’utensile, regolate l’altezza del tagliente; quando vi troverete alla stessa altezza della linea centrale del pezzo, siete pronti per iniziare.

Potete aiutarvi prendendo come riferimento l’altezza della punta della contro-punta. Questa operazione è indispensabile, se volete avere un cono perfettamente appuntito. Finite le regolazioni, bloccate in maniera definitiva l’utensile sulla torretta. Mandate la punta dell’utensile a contatto con il lato del pezzo; una volta a contatto, girate il volantino A e portate l’utensile fuori dal pezzo (verso destra). Ora girate il volantino B e mandate in avanti l’utensile di circa un 5/6 decimi di millimetro. Accendete il tornio e impostatelo su una velocità bassa che andrete pian piano ad aumentare fino a raggiungere i 400/600 giri/min. (ricordate, comunque, che più il metallo è morbido e più veloce può essere il taglio).
Trovata la giusta velocità con il volantino A, portate l’utensile verso il pezzo. Appena l’utensile inizia a rimuovere il materiale in eccesso, cercate di mantenere costante il movimento dello strumento; in questo modo otterrete un buon taglio. Continuate ad avanzare con l’utensile fino ad uscire dal bordo laterale del pezzo. Ripetete questa operazione fino a raggiungere la conicità del pezzo desiderata. Ricordate che, in questo tipo di lavorazione, non dovete assolutamente muovere lateralmente l’intero carrello; potete solamente muovere il volantino B per aumentare la profondità del taglio ed il volantino A per eseguire il taglio.

 

Share