TRONCATURA


Share

La troncatura di un pezzo permette di separare la parte lavorata dal resto o di accorciare una determinata barra, un bullone etc. Tra le lavorazioni realizzabili con il tornio, questa è la più difficile da eseguire. L’utensile deve essere montato in maniera tale che l’altezza del tagliente si trovi alla stessa altezza della linea centrale del pezzo, massimo 1-2 decimi al di sotto. L’utensile deve avere la parte tagliente molto affilata e con una larghezza di pochi millimetri. Se usate un mini tornio tipo il Valex CX 150, CX 250, CX 350 o i Proxxon PD 230, PD 400 o torni similari, usate un utensile che abbia un tagliente di 2 mm di larghezza massima; in questo modo eviterete:

a) di rimuovere troppo metallo, generando un eccessivo attrito tra le parti

b) di mandare sotto sforzo il tornio che, in questo caso, genererà delle fastidiose vibrazioni

c) dei pericolosi appuntamenti dell’utensile sul pezzo, i quali, molto spesso,  portano alla rottura dell’utensile e, in casi più seri, alla rottura delle slitte o del mandrino.

Fissate il pezzo nel mandrino con la parte da tagliare il più vicino possibile alle ganasce di quest’ultimo; infatti la troncatura si effettua imprimendo una grandissima forza tangenziale al pezzo. Per questo, se si effettua troppo lontano dal mandrino, si rischia che il pezzo salti fuori dalle ganasce, a meno che la lavorazione del pezzo vi consente di utilizzare la contro-punta. Prendete l’utensile per troncare, Adjusting the Tool BitChoose a tool bit with a slightly rounded tip, like the one described above in the tool grinding section.PrendiamoPmontatelo sulla torretta e regolate la sua angolazione in modo che sia perfettamente perpendicolare al lato esterno del pezzo (tutto il tagliente deve toccare la superficie laterale del pezzo); poi regolate l’altezza dell’utensile alla stessa altezza della linea centrale del pezzo.

Potete aiutarvi prendendo come riferimento l’altezza della punta della contro-punta. Allontanate l’utensile dal pezzo con il volantino B e spostatelo con il volantino A fino a raggiungere l’inizio della parte da tagliare. Avviate il tornio e portate la velocità del mandrino a circa 200/300 giri/min. Ora con il volantino B portate l’utensile verso il pezzo e iniziate il taglio molto delicatamente senza esagerare mai nell’avanzamento.

Ogni tanto fermate il tornio, tirate indietro l’utensile, rimuovete i trucioli di metallo con un pennellino e, dopo, riprendete il taglio. Continuate a tagliare fino a quando arrivate al centro del pezzo; man mano che vi avvicinate al centro, il pezzo sarà tenuto da uno stelo di metallo sempre più piccolo.
Molte volte, quando lo stelo diventa troppo fino, il pezzo comincia ad oscillare in maniera pericolosa; quindi è meglio diminuire i giri del mandrino e, se le oscillazioni continuano, è consigliabile finire il taglio a mano con un seghetto a ferro e rifinire successivamente il tutto con un passaggio di taglio frontale (sfacciatura).

Share